Manifattura cinese, Vasca per pesci. Porcellana dipinta e invetriata, metà del XVIII secolo

Manifattura cinese, Vasca per pesci. Porcellana dipinta e invetriata, metà del XVIII secolo

Manifattura cinese, Vasca per pesci. Porcellana dipinta e invetriata, metà del XVIII secolo

Collocazione: Sala XV – Sala delle Udienze

Questo vaso in porcellana dipinta è un esemplare di una coppia collocata ai lati della porta che dalla Sala delle Udienze immette nella Sala dei Gabbiani; l’attuale posizione corrisponde a quella documentata dalle fotografie eseguite negli anni Settanta dell’Ottocento.

Recipienti come questi erano utilizzati in Cina come vasca domestica per i pesci; in Europa solo membri dell’alta aristocrazia potevano permettersi oggetti di questa fattura.

All’interno è dipinta una scena con pesci che nuotano nella vegetazione acquatica, tra cui spiccano i fiori di loto; la decorazione interna doveva echeggiare la presenza di pesci reali nelle due vasche, creando un effetto spettacolare. L’esterno accoglie due simmetriche composizioni floreali che si sviluppano attorno a due rigogliose peonie.

Tra gli smalti policromi si distingue il rosa; per questa ragione si possono ricondurre questi manufatti alla cosiddetta famiglia rosa, produzione dei ceramisti cinesi di Jingdezhen a partire dal 1720 ca.

L’articolato basamento in legno dorato fu progettato e realizzato su richiesta di Massimiliano dall’ebanista milanese Giuseppe Speluzzi.

Font Resize

Avviso

Ogni mercoledì dal 7 agosto al 18 dicembre 2019 INGRESSO GRATUITO al Castello di Miramare dalle 16.30 alle 18.30

Dal 12 settembre all’ 8 dicembre primo FOCUS ON: “Il Porto di Istifan in una carta nautica del Settecento”

Prossime giornate gratuite: 1 e 6 dicembre 2019