Biglietti

Home / Biglietti

Biglietti

Castello + Focus on + mostra Dudovich: € 12

Solo mostra  Dudovich: € 6

E’ VIVAMENTE CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE PER EVITARE CODE ALL’INGRESSO DEL MUSEO.

In occasione delle mostre temporanee presso le Scuderie è prevista la maggiorazione del biglietto unico valido sia per il Castello sia per la mostra​

 

Castello + Focus on + mostra Dudovich € 4

Per i cittadini dell’Unione Europea di età compresa tra i 18 e i 25 anni (a fronte della presentazione di un documento d’identità). Le medesime condizioni si applicano ai cittadini di Paesi non comunitari “a condizione di reciprocità”.

E’ VIVAMENTE CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE PER EVITARE CODE ALL’INGRESSO DEL MUSEO.

Il Parco è liberamente accessibile dagli ingressi di Viale Miramare, Grignano e via Beirut (si vedano gli orari di apertura a lato)

Previa esibizione in biglietteria di un documento attestante le seguenti specifiche condizioni:

  • i cittadini dell’Unione Europea di età inferiore a 18 anni, nonché ai minori extracomunitari;
  • ai cittadini dell’Unione Europea portatori di handicap e ad un loro familiare o ad altro accompagnatore che dimostri la propria appartenenza a servizi di assistenza socio-sanitaria (Decreto Ministeriale n. 239 del 20 aprile 2006);
  • ai cittadini di Paesi non comunitari a “condizione di reciprocità” (i minori di 12 anni devono essere accompagnati);
  • alle guide turistiche dell’Unione Europea nell’esercizio della propria attività professionale, mediante esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autorità; agli interpreti turistici dell’Unione europea quando occorra la loro opera a fianco della guida, mediante esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autorità; al personale del MiBACT;
  • ai membri dell’I.C.O.M. (International Council of Museums);
  • a gruppi o comitive di studenti delle scuole pubbliche e private dell’Unione Europea, accompagnati dai loro insegnanti, previa prenotazione e nel contingente stabilito dal capo dell’istituto;
  • agli allievi dei corsi di alta formazione delle Scuole del Ministero (Istituto Centrale per il Restauro, Opificio delle Pietre Dure, Scuola per il Restauro del Mosaico);
  • ai docenti ed agli studenti iscritti alle accademie di belle arti o a corrispondenti istituti dell’Unione Europea, mediante esibizione del certificato di iscrizione per l’anno accademico in corso;
  • ai docenti ed agli studenti dei corsi di laurea, laurea specialistica o perfezionamento post-universitario e dottorati di ricerca delle seguenti facoltà: architettura, conservazione dei beni culturali, scienze della formazione o lettere e filosofia con indirizzo archeologico o storico-artistico. Le medesime agevolazioni sono consentite a docenti e studenti di facoltà o corsi corrispondenti, istituiti negli Stati dell’Unione Europea. L’ingresso gratuito è consentito agli studenti mediante esibizione del certificato di iscrizione per l’anno accademico in corso, ai docenti mediante esibizione di idoneo documento;
  • ai giornalisti in regola con il pagamento delle quote associative, mediante esibizione di idoneo documento comprovante l’attività professionale svolta (vedi DD del 7/09/2016 DG-Musei);
  • per motivi di studio e ricerca attestate da Istituzioni scolastiche o universitarie, da accademie, da istituti di ricerca e di cultura italiani o stranieri, nonché da organi del Ministero, ovvero per particolari e motivate esigenze, i Capi degli Istituti possono consentire l’ingresso gratuito nelle sedi espositive di propria competenza e per periodi determinati a coloro che ne facciano richiesta;
  • al personale docente della scuola di ruolo e con contratto a termine è consentito l’ingresso gratuito ai musei, alle aree e parchi archeologici ed ai complessi monumentali dello Stato. Il MiBACT ha aderito all’iniziativa per quanto riguarda l’accesso agli spazi in cui sono allestite mostre o esposizioni temporanee con percorso espositivo separato dall’ordinario percorso di visita. Di conseguenza, gli aventi diritto potranno accedere a tali spazi a pagamento, usufruendo dei buoni di spesa, generabili tramite un’applicazione­­­­­­­­­­­­­ informatica (istruzione.it), attiva a partire dal 30 novembre 2016 (vedi Circolare n.77/2016 DG-Musei);
  • agli operatori delle associazioni di volontariato che operano mediante convenzioni presso le sedi periferiche del MiBACT;
  • agli Ispettori e Conservatori onorari del MiBACT;
  • Militari del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale; ai membri dell’I.C.C.R.O.M.;
  • agli studiosi italiani e stranieri per motivi di studio o di ricerca attestate da Istituzioni scolastiche o universitarie, da accademie, da istituti di ricerca e di cultura italiani o stranieri, nonché da organi del Ministero, ovvero per particolari e motivate esigenze il direttore generale può rilasciare a singoli soggetti tessere annuali per l’ingresso gratuito (DM 239 /2006);

Per essere informati su tutte le agevolazioni, promozioni e gratuità d’ingresso si consiglia la consultazione dei siti web del MiBAC www.beniculturali.it

Grazie all’accordo di collaborazione sottoscritto tra il Museo Storico di Miramare e PromoTurismoFVG – Ente di promozione turistica regionale, è accordato l’ingresso gratuito al Castello e alle Scuderie anche ai possessori della FVGcard (n. 1 ingresso per ogni card in corso di validità).

Nota: Alcune mostre temporanee possono avere un costo aggiuntivo rispetto al biglietto d’ingresso anche per i visitatori esenti

L’ingresso al Parco è libero tutto l’anno, ad esclusione dei giorni di chiusura (25/12 e  1/1).

  • La Direzione del Museo si riserva di chiudere totalmente o parzialmente il sito per ragioni eccezionali delle quali sarà data comunicazione.
  • Le prime domeniche a ingresso gratuito sono sospese in ottemperanza alle disposizioni ministeriali e alle misure di prevenzione per l’emergenza sanitaria in corso.

AVVISO AL PUBBLICO:

A causa di un intervento di manutenzione sui pavimenti lignei,
dal 26 al 29 ottobre le sale del piano terra del Castello
rimarranno alternativamente chiuse per una giornata.
Non sono inoltre visitabili
le sale del Duca d’Aosta al primo piano.
La Direzione si scusa per il disagio arrecato.