Napoleone Martinuzzi, Piante grasse. Vetro, prima metà degli anni Trenta

Napoleone Martinuzzi, Piante grasse. Vetro, prima metà degli anni Trenta

Napoleone Martinuzzi, Piante grasse. Vetro, prima metà degli anni Trenta

Collocazione: Appartamenti del duca d’Aosta – Salottino della duchessa

I tre eleganti Cactus, 1932-1935, sono parte di una serie di piccoli oggetti ornamentali, afferenti alla produzione matura dello scultore e maestro vetraio muranese Napoleone Martinuzzi (1892 – 1977) puntuali rappresentanti del passaggio ‘di gusto’ dal Liberty allo Stile Déco.

L’artista molto apprezzato dell’epoca, direttore artistico della «Vetri Soffiati Muranesi Venini & Co» e fondatore assieme al suo socio di un’officina propria, la «Zecchin-Martinuzzi Vetri artistici e mosaici», conta tra i suoi più celebri estimatori e assidui committenti Gabriele D’Annunzio, il quale abbellì il giardino e le stanze del Vittoriale degli Italiani con sue opere.

La serie delle piante grasse, eseguite anche in grandi dimensioni, si caratterizza per la singolare tecnica sperimentale, del vetro pulegoso, ideata dallo stesso Martinuzzi e consistente nella lavorazione di bolle d’aria irregolari (puleghe) addensate con l’aggiunta di petrolio e agenti chimici durante la fusione. Il processo è tale da rendere la materia vitrea insolitamente opaca e dati toni cromatici decisi e turgidi, dall’effetto spumoso e in corpo adatto alla resa realistica di cactus e piante esotiche.

AVVISO AL PUBBLICO:

A causa delle misure imposte dal Governo per la prevenzione
della diffusione del virus Covid-19 e il contenimento dell’emergenza
sanitaria, si comunica la sospensione del servizio di apertura
al pubblico del Castello di Miramare.
Il Parco è invece aperto con i consueti orari del periodo (8.00-16.00)