Secondo appuntamento con i Quartetti del Quartetto Triestino

Secondo appuntamento con i Quartetti del Quartetto Triestino

Secondo appuntamento con i Quartetti del Quartetto Triestino

Domenica 31 ottobre ultimo appuntamento con “I Quartetti del Quartetto Triestino” nell’ambito del progetto “1905, il mare di Karel Moor, l’Antonín Dvořák dell’Adriatico”- secondo spettacolo.

La musica di Karel Moor torna a risuonare nella Sala del Trono del Castello di Miramare grazie al gruppo Strumentale Lumen Harmonicum , in collaborazione con la Società dei Concerti di Trieste.

Il gruppo è composto da Leonardo Giovine e Marco Favento ai violini, David Briatore alla viola, Massimo Favento al violoncello e Davide Rossi come voce recitante.

E’necessaria la prenotazione sul sito https://www.societadeiconcerti.it/1905-il-mare-di-karel-moor.

 

Domenica 31 ottobre -programma

“Fu un venerdì… Poi a Praga cadde di lunedì, sempre il 2 del mese…”

Karel Moor (1873-1945)
Quartetto in do minore n. 2 (1902)
– Andante, con moto
Allegretto tranquillo

“Ogni Quartetto necessita di uno Scherzo!”

– Vivo assai. Andante

“Non ci fu Mare che mi impedisse di andare sempre altrove…”

– Andante tranquillo
Poco animato

“Più l’ascolto e più mi par di sentire Giacomo Leopardi!… Mai letto una riga?”

– Allegro con moto
Tranquillamente

“Il Molo Sa Carlo è pericoloso… E se prendessi una nave per l’America?”

Antonín Dvořák (1841-1904)
Quartetto in Fa maggiore op. 96 (1893-1894)
– Allegro ma non troppo

“Lo sanno tutti che sei invincibile…”

– Lento

“Matematica & Emozione… Ci sentono Tedeschi… ma noi restiam Boemi!”

– Molto vivace

“Vinohrady… Stazione Centrale… Moor! Sente il treno?… è in 2 o in 1?”

– Finale. Vivace ma non troppo

 

 

AVVISO AL PUBBLICO:

In accordo con il D.L. n. 105 del 23 luglio 2021,

l’ingresso al Castello di Miramare sarà consentito

soltanto ai visitatori in possesso di Certificazione Verde COVID-19.

Non sono necessari certificazione e prenotazione per  l’accesso al parco.