Art Bonus

Home / Art Bonus

Art Bonus

Sostieni la cultura: per te il 65% di rimborso fiscale

Ai sensi dell’art.1 del D.L. 31.5.2014, n. 83, “Disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo”, convertito con modificazioni in Legge n. 106 del 29/07/2014 e s.m.i., è stato introdotto un credito d’imposta per le erogazioni liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo, il c.d. Art bonus, quale sostegno del mecenatismo a favore del patrimonio culturale.

Con ART BONUS donare 100 costa 35
Il 65% si recupera come credito di imposta

Le erogazioni liberali effettuate in denaro che danno diritto al credito di imposta devono essere riferiti ai seguenti interventi:

  • manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici;
  • sostegno degli istituti e dei luoghi della cultura di appartenenza pubblica;
  • realizzazione di nuove strutture, restauro e potenziamento di quelle esistenti, di enti o istituzioni pubbliche che, senza scopo di lucro, svolgono esclusivamente attività nello spettacolo;

Il credito d’imposta è riconosciuto a tutti i soggetti:

  • che effettuano le erogazioni liberali a sostegno della cultura e dello spettacolo previste dalla norma di riferimento, indipendentemente dalla natura e dalla forma giuridica.

Le erogazioni liberali devono essere effettuate avvalendosi esclusivamente di uno dei seguenti sistemi di pagamento:

  • tramite banca (es. bonifico);
  • tramite ufficio postale (es. versamento su conto corrente intestato al beneficiario);
  • tramite carte di debito, di credito e prepagate, assegni bancari e circolari.

Non possono beneficiare del credito d’imposta le erogazioni liberali effettuate in contanti.

Le erogazioni liberali possono essere elargite esclusivamente a favore delpatrimonio culturale di proprietà pubblica

Il credito d’imposta spetta nella misura del 65% delle erogazioni liberali effettuate.

In relazione alla qualifica del soggetto che effettua le erogazioni liberali sono previsti limiti massimi differenziati di spettanza del credito d’imposta. In particolare:

  • per le persone fisiche ed enti che non svolgono attività commerciale (dipendenti, pensionati, professionisti), il credito d’imposta è riconosciuto nel limite del 15% del reddito imponibile;
  • per i soggetti titolari di reddito d’impresa (società e ditte individuali) ed enti non commerciali che esercitano anche attività commerciale il credito d’imposta è invece riconosciuto nel limite del 5 per mille dei ricavi annui.

Il credito d’imposta maturato deve essere comunque ripartito in tre quote annuali di pari importo.

Sono previste modalità di fruizione differenziate, in relazione alla qualifica del soggetto che effettua le erogazioni liberali.

Il Museo Storico e il Parco del Castello di Miramare ha attivato alcuni interventi per la manutenzione e il restauro del proprio patrimonio culturale, che è possibile sostenere tramite Art Bonus:

Per informazioni sugli interventi Art Bonus del Museo di Miramare

Ufficio Promozione e Comunicazione
mu-mira@beniculturali.it – tel. +39 040 224143 interno 2

Per ulteriori informazioni sull’Art Bonus e sulle modalità di fruizione del credito
https://artbonus.gov.it/

 

Fonte normativa
Legge 29 luglio 2014, n. 106 e s.m.i. Conversione, con modificazioni, del decreto-legge 31 maggio 2014, n. 83
“Disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo” (G.U. 30 luglio 2014, n. 175) https://artbonus.gov.it/la-normativa.html

Font Resize

AVVISO

Il Castello e il Parco rimarranno chiusi al pubblico nei giorni 17, 23 e 24 aprile 2019 per riprese cinematografiche. Ci scusiamo per il disagio.

The Castle and the Park of Miramare will be closed on April 17th, 23rd and 24th due to videoshooting. We apologize for the inconvenience.